Impatto

Il tempo e le energie che dedichiamo al lavoro sono il nostro investimento. In economia esiste un metodo per misurare il valore extra-finanziario rispetto alle risorse investite, si chiama SROI, ritorno sociale sull’investimento, Ciò che facciamo, in qualunque settore, ha un impatto che ignoriamo. Eppure ogni nostra attività incide sulla società, la migliora, la rende più fluida e in qualche …

Un bel virus

Riflettevo sulla psicosi collettiva generata dal nuovo Coronavirus. Ho provato a scriverci su un imperfetto haiku. Un bel virus che ha messo la corona sarà despota. E’ evidente che un’epidemia globale e l’eco che ne riceve dai media azzanni il nostro spirito di sopravvivenza e ci renda schiavi di un fantasma della notte più antica. Il virus in questione in alcuni …

E adesso che faccio?

Domanda delle domande “e adesso che faccio?”. E’ una domanda elettrica, il panico del dover agire ci assale di fronte ad una scelta che sembra imporsi e intanto il tic tac interno non cede. Ma ragionare rapidamente non è sempre semplice. La nostra attitudine a voler risolvere tutto immediatamente è un’eredità. Abbiamo iniziato a farlo durante l’era neozoica, due milioni …

#buonedomande

Ti sei mai messo davvero in ascolto? In casa tua se stai in silenzio sentirai tanti suoni. Alcuni arrivano dall’interno e altri dall’esterno. Le finestre che li placheranno un po’  ti faranno comunque ascoltare macchine, chiacchiere, lavori, e persino il vento se sei fortunato. Quella là fuori è la vita che scorre. E’ più precisamente, il rumore della vita che …

#buonedomande

Quand’è stata l’ultima volta che ti sei obbligato alla lentezza? Il suono della notifica sullo smartphone, il semaforo che lampeggia, lo scroll sui feed social: l’istinto è quello del maratoneta, correre. Il fiato corto e i ritagli di tempo incollati dappertutto. Ma mentre corriamo cosa ci stiamo perdendo? Se iniziassimo a passeggiare senza meta, facendo proprio dell’arrivare da qualche parte, …

1 maggio 2019, festa del lavoro. Forza.

Il lavoro, centro di gravità permanente. Un’occasione, lo sviluppo. Quando lavoriamo diciamo chi siamo e cosa desideriamo. Ci posizioniamo nella grande montagna delle aspirazioni e dei valori. Abbiamo interazioni che ci fanno crescere, o ci mettono in difficoltà. Abbiamo idee da portare avanti e progetti da elaborare. Lavorare ci restituisce un ruolo, una posizione nella società. Trovare lavoro è un …

Lettere moderne

Lettere moderne. Due scrittori si scrivono dai quotidiani. Veronesi e Saviano. E chi lo sa chi ha ragione tra Veronesi che propone di salire sui barconi per dare un segno, col corpo, della follia che sta avvenendo e Saviano che il corpo “puntaspilli dell’attuale propaganda” ce l’ha messo da anni e che risponde con una riflessione sul fatto che questo …

E tu … a cosa credi?

Credo fortemente nei circoli virtuosi. Nelle domande e nel tempo che occorre per capirle. Credo che i gesti d’amore siano contagiosi, che praticare gentilezze a casaccio e atti di bellezza privi di senso sia l’unica maniera per dare un giro diverso al mondo. Non credo negli eroi, nei duri e puri, credo nell’imperfezione, credo nel singolo e non nelle masse. Credo …

Non chiamatelo Target

C’è una parola che ultimamente torna in continuazione nei discorsi che ascolto, in quelli a cui partecipo e nei ragionamenti che faccio: millennials. La generazione dei 25-35enni su cui tutti stanno concentrando attenzioni e campagne marketing specifiche. Alcuni allargano la forbice d’età facendola partire dai 15 anni ma è, in quel caso, una tendenza errata alla generalizzazione. Per lavoro, negli …